È tempo di vacanze, brevi o lunghe non importa, l’importante è cogliere il valore del riposo.

 Gli ultimi mesi sono stati impegnativi per molti di noi e di voi e so che avete dato il massimo.

La primavera e l’estate sono un periodo d’intenso lavoro e, com’era prevedibile, molte Clienti hanno ripreso a prendersi cura di sé, riempiendo i planning e le liste d’attesa di molti Centri Estetici.

La fatica dovuta a ritmi di lavoro sostenuti e le cronache quotidiane possono aver creato un stato di vaga spossatezza non solo fisica ma anche mentale ed è normale il desiderio di evasione. 

Anche se un imprenditore sa di non potersi allontanare mai troppo e completamente dalla propria Azienda, ci sono dei momenti in cui staccare è fondamentale proprio per migliorarne la qualità complessiva.

 Solo analizzando il proprio lavoro in modo distaccato è possibile valutare la strategia, l’andamento nel medio periodo e la qualità delle scelte fatte e quelle da fare, con quel distacco obiettivo che altrimenti sarebbe impossibile avere.

Oltre che l’occasione per ricaricarsi, fisicamente e mentalmente, le vacanze in questo contesto diventano la miglior cosa che si possa fare. 

Leggevo proprio in questi giorni che solo il riposo consente di rimettere ordine a tutte le esperienze e ai ricordi e di creare delle soluzioni innovative e “fuori dagli schemi”.

La vacanza, quindi, prima di tutto è un atteggiamento mentale, ancor prima che essere legato al luogo dove ci si trova.  

Anche chi non vuole o non può allontanarsi dal proprio contesto può comunque decidere di “staccare” per conoscere e frequentare nuovi stimoli mentali a prescindere dal paesaggio in cui si trova.

So bene che staccare in teoria dovrebbe essere la cosa più facile da fare, ma non lo è.

Staccare mentalmente, in realtà, richiede molta disciplina

C’è un elefante nella stanza (dei tuoi pensieri) e non è per niente facile farlo uscire!

A volte assume la forma di un rimprovero, altre volte di un vero e proprio senso di colpa. È comunque sempre grande e ingombrante, non lascia spazio ad altro e assume la forma di quello che avresti potuto/dovuto fare per il tuo Centro mentre ti godi le tue meritate vacanze e che non stai facendo.

È un pensiero “subdolo” e può compromettere la pace della tua vacanza. Non cedere e ascolta i tuoi bisogni, meglio ancora previeni questi pensieri evitando che si possano formare.

Per evitare i pensieri di rimprovero c’è una soluzione e si chiama: PIANIFICAZIONE.

Dal piccolo imprenditore alla Multinazionale è la capacità di PIANIFICARE che giustifica il tempo dedicato alla gestione e che assicura lo sviluppo dell’attività stessa.

Puoi pianificare l’attività del tuo Centro, puoi farlo adesso, puoi farlo bene e goderti le tue vacanze in completo relax

Questo – ma non solo questo – è uno dei motivi per i quali Club Cosmetico ha realizzato il Calendario di Sviluppo dei Centri Estetici (PROGRAMMA DI PIANIFICAZIONE MARKETING ANNUALE) e lo mette a disposizione di tutti i Centri Estetici e le Estetiste che collaborano con il Gruppo.

In particolare, di quelle imprenditrici che non hanno tempo o le competenze necessarie per creare un intero piano marketing da sole.

È un vero e proprio programma finalizzato allo sviluppo dell’autorevolezza e delle vendite del Centro, al tempo stesso mira a evitare la bassa stagionali e le fluttuazioni nelle vendite. Per fare questo prevede campagne ed eventi da qui fino a dicembre e comprende sia la strategia che gli strumenti di comunicazione pronti per essere utilizzati. 

Se ancora non lo hai fatto, puoi decidere d’iniziare a utilizzarlo fin da adesso e puoi organizzare l’evento VISO VIP e in poche ore, pianificando fin da ora l’incasso che vuoi ottenere, senza dover rinunciare alle tue vacanze e con la consapevolezza di avere tutto sotto controllo.

 

Buone vacanze a te, a tutto il tuo team e ai tuoi cari 

Avanti Tutta!  

Pietro

La zona blu: l'altra faccia dell'epigenetica

L’EPIGENETICA consente di migliorare le aspettative in ogni ambito della vita. A partire dalla sua durata che si prepara a raggiungere i 125 anni.

Hai mai sentito parlare della zona blu? È la linea di confine che ci separa dall’immortalità.

Le zone blu sono delle zone della terra nelle quali l’aspettativa di vita media supera di gran lunga tutte le altre zone del Mondo.

Il nome deriva proprio dal colore che – nello studio che vedi nell’immagine che segue – assume la zona centrale dello schema, che coincide alla massima longevità delle persone, grazie ai comportamenti elencati e che caratterizzano il loro stile di vita.

 

Le zone blu nel Mondo sono attualmente solo 5:

  • La Barbagia in Sardegna;
  • La penisola di Nicoya in Costa Rica;
  • l’isola di Ikaria in Grecia;
  • Okinawa in Giappone;
  • il villaggio di Loma Linda in California del sud.

Nonostante la distanza che separa questi luoghi e le enormi differenze di natura storica e culturale, è stato possibile identificare 9 elementi che in modo imprevedibile accomunano lo stile di vita degli abitanti di questi luoghi.

La loro rilevanza è tale che sono stati racchiusi in un Modello Scientifico chiamato THE POWER9®, in modo che questi elementi possano essere conosciuti ed applicati/replicati in ogni zona del Mondo.

La premessa essenziale affinché questo Metodo consenta di raggiungere il massimo potenziale della vita umana, che ad oggi è stimato a 125 anni, è che tutti questi aspetti siano presenti

È evidente che ciascuno è importante ed utile, ma la longevità sana – in salute e non FARMACO DIPENDENTE- si raggiunge solo con il loro rafforzamento reciproco.  

 

Ecco i POWER9® che ci rivelano il CODICE SEGRETO della LONGEVITÀ:

 

IL MOVIMENTO

 

#1 In particolare si è dimostrato fondamentale il movimento fisiologico, cioè continuativo ed a basso impatto. Fare una passeggiata o del giardinaggio sono sufficienti e dovrebbero diventare parte della routine quotidiana.

 

L’ALIMENTAZIONE

 

#2 La prima regola è particolare ed ancora poco conosciuta, suggerisce di smettere di mangiare quando il senso di sazietà è all’80% prima quindi del raggiungimento della completa sazietà. È proprio la differenza del 20% ha determina il peso corporeo e quindi ridurre i danni legati all’obesità.

#3 La seconda regola legata alla corretta alimentazione, ricorda l’importanza di consumare verdura, frutta, legumi, semi e cereali integrali. La carne e le proteine animali dovrebbero essere consumata in piccole quantità ed occasionalmente.

#4 La terza regola ricorda l’importanza dei polifenoli contenuti nel vino rosso e suggerirete di assumere 1-2 bicchieri al giorno ai pasti meglio se in compagnia degli amici.

 

GLI ATTEGGIAMENTI MENTALI

 

#5 Avere uno scopo, un obiettivo o più semplicemente un sogno aiuta a vivere a lungo. Rende felici, motivati e meno soggetto alle malattie.

#6 Mindfulness, la meditazione, la preghiera, la mente riconosce questi comportamenti e li utilizza per abbassare la soglia dello stress. Per questo sono da rituali anti-stress da integrare nella routine quotidiana affinché il corpo e la mente possano rigenerarsi.

 

LE CONNESSIONI

 

#7 Appartenere. Essere membri di organizzazioni, comunità, gruppo di interessi aiuta a migliorare il benessere e le aspettativa di vita.

#8 I cari prima di tutto. È scontato dirlo, ma è molto utile rendere la famiglia una priorità. Dedicare del tempo ai genitori ed ai figli offre consente di attivare una serie di sensazioni e stati d’animo altamente curativi.

#9 La giusta tribù. Nello stabilire le relazioni sociali è importante circondarsi di amici intimi e persone che rafforzano questi valori e applicano nel loro stile di vita i 9 punti della Blue Zone®.

 

Le zone blu sono conosciute e continuamente vengono prodotti degli studi che confermano i benefici dello stile di vita dei loro abitanti.

 

Perché allora, al di fuori dagli ambienti scientifici, se ne parla molto meno di quello che ci si aspetterebbe?

 

I motivi di questo silenzio sono abbastanza incomprensibili, se si esclude la logica delle multinazionali, in particolare del settore del food.

Sono molte le Aziende che, in ambito alimentare, investono miliardi in advertising e che vedrebbero crollare i propri fatturati se un messaggio come questo si diffondesse. 

Il ruolo di un’estetista oggi, non può prescindere dal conoscere i condividere queste informazioni.

 Con una popolazione che raggiungerà età impensabili fino a poco tempo fa, il suo ruolo e le sue competenze dovrebbero prevedere sempre di più soluzioni atte a prevenire l’invecchiamento e soluzioni altrettanto efficaci nel recupero della giovinezza. 

 

L’EPIGENETICA E LA COSMESI PROFESSIONALE – Mesoestetic® e AGE ELEMENT®

 

Mesoestetic® è un’azienda differente da tutte le altre presenti nel settore dell’estetica professionale.

Uno degli elementi che la differenzia è che Investe molta parte del suo budget in innovazione e per realizzare nuove molecole e “complessi di molecole”.

Un altro elemento è legato al suo prestigio, che le consente di avere delle collaborazioni attive con i Centri di ricerca delle Cliniche Mediche Universitarie più prestigiose al Mondo. 

 Tutto questo, insieme alla sua naturale vocazione verso la cosmesi con cultura medicale, ha consentito la realizzazione di una molecola che brevettata – Il Meso Epigen Complex® – in grado di agire a livello epigenetico sulle principali cause d’invecchiamento della cute

 UNA INNOVAZIONE destinata a far parlare di se per molti, molti anni in futuro.

 L’epigenetica in estetica – quella che noi potremmo, tranquillamente chiamare “La zona rosa” della longevità della bellezza – è presumibile che abbia un percorso e una storia simile a “La zona blu”?

Si, è molto probabile! 

Potrebbe accadere la stessa cosa e cioè che, pur riconoscendone gli immensi benefici che arreca, venga taciuta o banalizzata da chi a queste soluzioni non può ambire. 

Per questo è importante rimanere vigili e saper riconoscere le manipolazioni della verità che verranno da altre aziende e da pseudo-esperti – esperti on demand – cioè da quella Corte dei Miracoli costituita da figure quasi sempre motivate più da interessi economici che dal reale amore per la conoscenza.

Così, come le aziende del food NON vogliono che si sappia che la longevità delle persone si può avere seguendo semplici regole anche alimentari, le aziende del beauty, sicuramente ometteranno di dire che la longevità e la giovinezza delle cellule della pelle si può ottenere con la personalizzazione delle soluzioni e con l’azione specifica sulle cause dell’invecchiamento e sulla rigenerazione cellulare come fa AGE ELEMENT®.

È comprensibile! Sarebbe la fine di molte di loro ed è normale che nessuno parli di cotanta scoperta o al massimo che se ne parli per sminuire o ridicolizzare la portata dell’innovazione Mesoestetic®.

Consapevoli di tutto ciò, diffondere l’innovazione rappresentata da AGE ELEMENT® sia sotto forma di trattamenti professionali che di cosmetici domiciliari, va oltre l’orgoglio di aver colto la portata di questa novità, ma assume un fine etico che è quello di far conoscere le reali prospettive di giovinezza della pelle

 

In conclusione:

“Oggi possiamo dire che, parallela alla ZONA BLU si estende la ZONA ROSA in grado di offrire una grande opportunità a tutti perché, se è vero che nel prossimo futuro avremo la possibilità di raggiungere un’età impensabile fino ad oggi, AGE ELEMENT® offre la possibilità di raggiungerla nel pieno possesso del proprio capitale giovinezza.

La ZONA ROSA, contrasta in modo efficace direttamente le cause ed i principali fattori d’invecchiamento, al tempo stesso, stimola la riparazione e la rigenerazione delle cellule coinvolte nei processi di invecchiamento in modo naturale, senza dover dipendere da soluzioni invasive o estranee ai naturali meccanismi di crescita e rigenerazione dei tessuti.

Vuoi distinguerti? Ti aiuta la legge della preminenza

La legge della preminenza è una delle  leggi del business creare da Jay Abraham e ci abitua a valutare il nostro operato in funzione del miglioramento che portiamo nella vita degli altri.

Per apprezzare questa legge, è utile partire da un dato di fatto che spesso, in ambito imprenditoriale, viene  ignorato o scarsamente considerato: il mondo è pieno di persone innamorate della propria azienda nel nostro caso, del proprio centro estetico e dei propri trattamenti – mentre l’interesse o l’innamoramento nei confronti del Cliente e scarso o pressoché nullo. 

Queste tipo di estetiste/imprenditrici si riconoscono dal fatto che basano il loro successo sulla domanda: “Cosa devo DIRE per convincere le persone a comprare?” anziché sulla domanda: “Che vantaggi devo DARE alle mie clienti affinché comprino da me?”

 La strategia della preminenza è un concetto creato da Jay Abraham, che lo raccomanda per creare il vantaggio competitivo che ogni azienda dovrebbe avere e che inverte questa regola, mettendo al centro delle proprie attenzioni il cliente.

Grazie a questa legge è possibile raggiungere il successo personale e professionale e trasformarsi letteralmente in una calamita in grado di attrarre le persone giuste e i giusti collaboratori, ma anche di accrescere l’efficacia personale e accelerare le performance. 

La sintesi di questa regola è molto semplice: se vuoi avere successo pensa a cosa può essere utile al tuo Cliente in questo momento, pensa a cosa gli stai offrendo.

Il ponte che collega ciò che offri tu e ciò di cui ha bisogno l’altro è la PREMINENZA. 

Non cercare questo ponte fra servizi, prodotti, attivi o tisane perché in realtà la PREMINENZA è fatta da sentimenti. 

La preminenza è ATTENZIONI, INTEGRITÀ, CUORE, SINCERITÀ.

 

Per chi vuole mettersi in gioco, il primo passo da fare è cambiare il proprio punto focale!

Innamorarsi del proprio cliente significa che tutto quello che si fa è importante in proporzione a quando migliora la vita del Cliente e lo rende felice.

Cliente deve essere inteso nell’accezione più ampia del termine: anche i componenti del team, i soci, i fornitori, da questo punto di vista, sono clienti. 

Se non desideri il loro miglioramento, la loro crescita, la felicità più profonda e il loro benessere, la catena della reciprocità si interrompe e viene meno la magia.

Risolvere i problemi di qualcuno presuppone che gli altri si fidino abbastanza per far sì che raccontino i loro desideri e bisogni, e questo da già l’idea di uno dei requisiti essenziali della preminenza. 

Genericamente si parla di EMPATIA, in realtà presuppone il saper mettere l’altro a suo agio, avere la lucidità mentale per ascoltare e per osservare e la sensibilità di sintonizzarsi con dei feedback sempre calibrati.

La preminenza è un atteggiamento personale e si valorizza con il marketing e la comunicazione. 

Se analizzando i tuoi strumenti di marketing ti dovessi accorgere che sono più focalizzati sul Centro che sul Cliente, potresti iniziare proprio migliorando questo aspetto con pochi e semplici accorgimenti:

  1. Nei tuoi materiali promozionali sostituisci la parola IO/ME con la parola TU;
  2. Parla del risultato finale in modo coinvolgente, dai spazio ai benefici del trattamento o della tua proposta;
  3. Chiedi ai Clienti cosa vogliono;
  4. Ascolta.

Solo ascoltando potrai creare quelle comunicazioni autentiche che sono alla base della preminenza e ti metteranno nelle condizioni di instaurare rapporti profondi, duraturi.

Ogni tanto fai questo esercizio, mettiti nei panni di una tua Cliente e poniti queste domande:

  1. Se tu fossi al suo posto, per quale motivo vorresti acquistare questo…? Quello che le dici è abbastanza chiaro per motivare la scelta?
  2. In che modo questo “trattamento, prodotto, programma” mi fa sentire meglio riguardo alla visione che ho di me stessa, in ambito lavorativo, delle relazioni sociali o affettive?
  3. Per quale motivo acquistare questo “trattamento, prodotto, programma” adesso è preferibile a non fare nulla o alle proposte di altri?

Rispondere a queste domande renderà la tua proposta differente da quella di chiunque altro e ti permetterà di comprendere subito le priorità delle Clienti e quindi la qualità dell’offerta e di eventuali promozioni che stai facendo.

La maggior parte delle persone non sa esprimere i propri bisogni profondi. Una parte di persone perché non li riconosce, un’altra perché non si sentono abbastanza importanti per averne, altri perché non li sanno raccontare. In tutti i casi è utile aiutare queste persone a verbalizzarli, a dargli un nome e un’emozione.

Una volta che il bisogno della Cliente avrà un nome e un’immagine, è necessario che tu elimini gli ostacoli che la separano dall’obiettivo, attraverso promesse semplici che si fondano su consigli e non su informazioni. 

Il consiglio ha la facoltà di trasformare le idee in azioni. Per questo dire “Questo è quello che dovresti fare, questo è quello che faremo, perché…” è il modo più semplice ed efficace per rassicurare e vendere.

Ecco che sintetizzando possiamo dire che gran parte della Strategia della Preminenza si basa sulla capacità e volontà di educare la Cliente, condividendo con lei le opzioni più adatte fra le quali potrebbe scegliere, aiutandola a scegliere il cammino più giusto per lei e accompagnandola con consigli e prospettive di successo durante tutta la relazione.

3 domande al Dr. Antonio Pulvirenti

 Creiamo l’occasione di un incontro con il Dr. Pulvirenti per approfondire un tema molto discusso in ambito dell’estetica professionale: la veicolazione degli attivi.   

Da sempre, questo argomento rappresenta un obiettivo molto ambito tanto da essere oggetto di molte false promesse. 

Cosa c’è di nuovo in questo ambito e quali sono i benefici che possono godere le professioniste dell’estetica? Sentiamo cosa ci dice un vero esperto:

 

Dott. Pulvirenti, una delle sfide più grandi dell’estetica professionale oggi è rappresentata dalla veicolazione degli attivi. Cosa ne pensa di questo bisogno che esprimono molte estetiste?

 

Questo è un settore della cosmesi molto evoluto, quella che oggi viene definita Mesocosmetica imita in modo scientifico la mesoterapia ed è un’ottima soluzione estetica. Questa metodica che viene anche riconosciuta come siringa virtuale è una metodica che anche nel mondo medico ha avuto grande successo e continua ad averlo in certi ambiti. Sul piano estetico oggi poi è stata un pochino abbandonata e questa è una fortuna proprio per l’estetista.” 

L’efficacia di questo metodo sembra condizionata dalla resistenza che la pelle oppone nei confronti di tutto ciò che la potrebbe “minacciare”.  Questo significa che gli attivi devono avere delle caratteristiche particolari per essere efficaci e assorbiti?

“Assolutamente sì. Innanzitutto devono essere sterili ed essere formulati con un rigore medico/farmaceutico perché effettivamente interagiscono con la cellula in modo diretto. Devono essere anche in soluzione acquosa per poter ricevere la “carica”  necessaria alla penetrazione. Questa spinta avviene attraverso la ionizzazione delle molecole e quindi devono essere identificati attraverso una polarità.

 

Va da sé che anche le dimensioni sono importanti, così come la temperatura e il livello d’idratazione del tessuto. Con pochi secondi di stimolazione, riusciamo a favorire l’apertura dei micropori che rimangono aperti per pochi minuti. Di conseguenza, più gli attivi sono nelle condizioni ottimali per la veicolazione, migliore sarà il risultato complessivo.”

Considerando tutto questo, di quanto può migliorare l’assorbimento degli attivi attraverso la Mesocosmetica?

“Noi sappiamo che i “buchi” che si formano aprono la membrana, ma sono anche reversibili. Gli studi ci hanno dimostrato che stanno aperti per qualche minuto e che poi la membrana torna nelle condizioni di partenza. 

 

 

Per approfondire la conoscenza di questa metodica puoi visionare il webinar completo del Dott. Pulvirenti che ti lasciamo qui sotto:

Come ogni magazine...
Ecco l'angolo del "passatempo" con in più, una sorpresa per te!

Completa il puzzle che segue e scopri la promo che abbiamo scelto per il mese di agosto!

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SU CORPO CRIO?

Il Centro del mese e le imprenditrici di successo!

Betty Magoni ricopre  ruoli molto impegnativi all’intento del gruppo SPORTPIÙ:

  • DIRETTORE DI AREA DONNA – BG – Il primo Wellness Club AL FEMMINILE D’ITALIA.
  • COORDINA IL REPARTO CONSULENZA DEL CLUB SPORT PIÙ di CURNO e CENATE DI SOTTO.

Inoltre è:

  • ESPERTA DI BEAUTY E RESPONSABILE DEI VITALITY CLUB dei CLUB RESORT
  • AUTRICE DEL LIBRO: DONNE IN FORMA, FORTI E FELICI CON IL METODO DELLE 3 A 

Assieme alle sue collaboratrici e al team dell’estetica professionale ricerca costantemente delle soluzioni in grado di soddisfare le aspettative delle sue prestigiose Clienti.

Partner Club Cosmetico per: Mesoestetic® – Pevonia® – Epigenetica nell’Estetica professionale – Estetica rigenerativa – Assistenza Beauty. 

Queste sono le sue parole:

“Il mio mondo è il fitness e nella sua appartenenza più ampia il wellness, inteso come benessere del corpo e della mente.

Benessere che arriva attraverso uno stile di vita sano e attivo. Movimento in primis, tempo di qualità per se stessi, relax e sana alimentazione ne sono i componenti. 

Il nostro lavoro è quello di ispirare e accompagnare le persone a vivere una vita sana e in forma.

 

Abbiamo due grandi Club Resort Sportpiù, che sono sempre di più un terzo spazio dopo casa e lavoro e, dal 2009, abbiamo creato un club dedicato solo alle donne e all’universo femminile, Area Donna, con l’obiettivo di aiutare le donne a raggiungere la forma fisica che appartiene loro, ognuna la propria, e farle sentire un po’ speciali.

In entrambi questi mondi, i Club Resort e Area Donna, il Beauty si inserisce con un focus ben preciso: acceleratore di risultato, sia esso dimagrimento, tonificazione, combattere l’invecchiamento o relax.

E’ la sinergia di più azioni che porta a risultati importanti e duraturi e nei nostri club utilizziamo tutte le nostre frecce per centrare l’obiettivo che desiderano i nostri clienti.

Le nostre frecce sono tutte appuntite, selezioniamo il meglio e ci formiamo continuamente, umanamente e professionalmente per offrire un servizio eccellente.

Per questo 18/20 anni fa circa scegliemmo di collaborare con il gruppo Club Cosmetico, per la stessa spasmodica voglia e ricerca di migliorarsi continuamente per offrire soluzioni sempre all’avanguardia ed efficaci. 

Un  feeling professionale supportato anche da quello personale verso Pietro, Gabriela e Miria.

Cosmesi naturale, cosmesi clinica, estetica rigenerativa, epigenetica e applicazione di un metodo efficace sono i passaggi e gli elementi che ci garantiscono che la freccia Beauty sia sempre forte e appuntita e aiuti i nostri clienti ad accelerare il loro risultato!”

unnamed

Prossimi Eventi e Corsi a calendario

Dopo la pausa estiva, a settembre riprendono gli appuntamenti con la formazione online e offline.

 Di seguito troverai le date con tutti gli appuntamenti formativi. 

Puoi iscriverti e salvarli nel tuo calendario personale cliccando sui singoli eventi

cropped-cropped-logo-Club-Cosmetico_2018_Vert-1.png

“Noi di Club Cosmetico crediamo nella scienza cosmetica e siamo certi che ogni persona può rallentare e drasticamente ridurre i processi di invecchiamento cutaneo. 

 

Il segreto? 

 

La sapiente fusione di una routine cosmetica quotidiana abbinata a trattamenti professionali eseguiti da esperti professionisti con prodotti e tecnologie d’eccellenza.

 

Per questo da sempre selezioniamo linee cosmetiche prodotte da innovativi laboratori e li distribuiamo ad una selezione di studi di medicina estetica e centri di estetica italiani.”

cropped-cropped-logo-Club-Cosmetico_2018_Vert-1.png

Copyright © 2022 Club Cosmetico

Club Cosmetico Srl – Via M. Maretti Soldi 13 – 26011 Casalbuttano (CR) C.F. e P.IVA 13439820153 – REG. IMPRESE. 020023333 – N. Verde 800 629 999 – Privacy Policy

Carrello